giovedì 8 settembre 2016

Henné de Shiraz "rosso tramonto"

Pro: è facile da usare e mi ha dato proprio dei bei riflessi!
Contro: nessuno in particolare.
Prezzo: 6€ per 150gr.
Dove: supermercati NaturaSi

Ieri ho fatto l'henné: senza preamboli ammetto anche che io coi capelli sono un disastro. Leggo in rete di formule complicatissime per l’henné: chi mischia yogurt, chi congela il composto (? dovrebbe far uscire riflessi ramati più caldi…? Più freddi…?), chi lo fa riposare una notte… io semplicemente quando sono costretta in casa per lo studio e ho tre ore in cui nessuno mi vede, mi do all’henné, tanto più che in settembre i miei capelli fanno schifo e mi piace coccolarli un po'.
Quindi ieri ho usato il barattolo di henné Shiraz colore “rosso tramonto” comprato  da NaturaSi un paio di mesi fa. 
Contenuto barattolo: 150 gr di prodotto. Io ne avrò usato la metà, stemperando bene con acqua* bollente (come al solito niente yogurt, solo mousse al mango. Credo sia mia madre a comprarla!). Poi ho coperto la ciotola e fatto riposare il prodotto mentre mi preparavo: ho preso i vestiti più vecchi e brutti, ho bagnato i capelli (“bagnati e non lavati”, specifica la confezione), e ho tenuto cellophane e mollettoni a portata di mano.

In rete ho letto una cosa intelligente: di lasciarlo riposare finché la superficie diventa scura. In effetti ho fatto così, mi sembrava anche si fosse un po’ “gonfiato”, tipo lievitato. 
Devo dire che rispetto a, diciamo, l’hennè Lush, questo si applica da Dio, davvero. Quello Lush, tanto per continuare i paragoni, si secca mentre lo si applica, ed è scomodo. Questo, che è una polvere bella fine, oltre a stemperarsi bene, rimane liquido e non ho avuto problemi a stenderlo sui capelli, una ciocca alla volta, usando un pennello da tinta.
Ho arrotolato i capelli, li ho fissati col mollettone, li ho impacchettati nel cellophane, ho ripulito gli inevitabili residui dal viso e mi sono piazzata per due ore a leggere “Le istituzioni ecclesiastiche dell’Occidente cristiano”, una bellezza.
Il prodotto da questo punto di vista è ottimo: non cola affatto, cosa che ho molto apprezzato: sempre facendo paragoni, l’henné Lush rilascia un olio un po’ schifoso che cola ovunque. 
Sulla confezione c’è scritto circa novanta minuti come tempo di posa. Ora, devo ammettere che se avessi avuto più tempo lo avrei tenuto anche più di due ore, magari anche quattro; ma direi che sono comunque bastate. 
Sotto la doccia mi ci è voluto un po’ per liberarmi di tutta la sabbietta: ho usato shampoo IN’S e balsamo Splend’Or… diverse volte
Ma una volta avuti i capelli asciutti… beh devo dire che ne è valsa proprio la pena! I riflessi si vedono eccome! Sono rosso ramato, un po’ freddi, sul tono ciliegia. ed i capelli sono lucidissimi! Al momento della foto sono passate circa ventiquattro ore dall’henné, e stanno benone: li vedo forti, belli luminosi e poi sì, amo molto i riflessi.
Odore: il solito di fieno/erba. A me è indifferente... al mio ragazzo piace molto. E' abbastanza forte, andrà via dopo uno shampoo. 
Credo che rifarò l’henné tra un paio di giorni perché i riflessi così rossi mi piacciono proprio :)

Direi proprio che di tutte le henné provate questa è quella che finora mi è piaciuta di più, ma sono sempre aperta a nuovi esperimenti! Avete qualcosa da consigliarmi? Prodotti, trucchetti…? :)

*dicono "Acqua demineralizzata". Io ho ovviamente usato quella del rubinetto.

3 commenti:

  1. Grazie x il tuo articolo! Vorrei provare ad abbandonare le tinture chimiche e passare all' hennè,sarebbe il mio primo tentativo e questo prodotto è l'unico che posso reperire di persona,avevo letto pareri non proprio positivi su questa marca ma il tuo articolo mi ha rincuorata!

    RispondiElimina
  2. In 2016, no player was better at generating yards from custom mlb jerseys scrimmage custom nba jerseys than Pittsburgh Steelers running back Le'Veon Bell. He averaged custom nhl jerseys 157 yards per game which included 105.7 rushing. That was No. 2 in the NFL. But according to the experts at NFL Network, there are six guys vying limited jerseys for the custom jerseys store rushing title this season, and Bell isn't one of them. The players they talk about are Ezekiel Elliott, David Johnson, DeMarco Murray, Jordan Howard, LeSean McCoy and Adrian Peterson. wholesale nfl jerseys That's a really custom jerseys strong group and it really does nfl jerseys illustrate elited jerseys just how underrated the position is jerseys store right now. But what would be the custom nfl jerseys rationale for leaving Bell game jerseys off? As of now the cheap nfl jerseys start of his season isn't in jeopardy

    RispondiElimina

Back to top